VIAGGIA CON NOI

Nel caso dei percorsi contrassegnati con questa dicitura, il costo non comprende solo l’organizzazione tecnica e le prenotazioni, ma anche unarcheologo che partirà con i ragazzi dalla scuola il giorno della gita.

I soggiorni comprendono sempre l’accompagnamento dell’archeologo dalla partenza.I costi dei soggiorni sono
«all inclusive», non comprendono soltanto la tassa di soggiorno che viene applicata a discrezione dei diversi comuni
e il cui costo non è possibile stabilire a priori.

La miniera d’Oro della Bessa ed il Parco del Gran Paradiso

Il primo giorno è dedicato alla scoperta di una miniera d’oro sfruttata in epoca romana. I ragazzi potranno osservare i resti delle case dei cercatori d’oro e sperimentare le tecniche utilizzate per la ricerca del prezioso metallo con un laboratorio. Si prosegue nel pomeriggio il percorso verso la Valle d’Aosta. Il secondo giorno è dedicato alla scoperta del Parco del Gran Paradiso. È previsto lo svolgimento di un’attività didattica legata al territorio ed alla fauna del Parco.

La Preistoria nel Canavese: il Museo  di Cuorgnè ed il Parco del Gran Paradiso

Una giornata alla scoperta del Canavese. Al mattino è prevista la visita delle sale dedicate alla preistoria nel Museo Archeologico di Cuorgnè. Al pomeriggio si prosegue per Ceresole Reale, porta di ingresso al Parco del Gran Paradiso. Una passeggiata lungo le rive del fauna che lo caratterizzano, rappresenta l’opportunità l’opportunità di osservare ecosistemi protetti e magnifici panorami.

I Ciciu del Villar e le Cicogne

Al mattino è prevista la visita al Centro Cicogne della Lipu a Racconigi con un percorso all’interno dell’Oasi. Il Centro, nato molti anni fa, ospita cicogne ed anatidi in libermente nell’area. Il pomeriggio ci riserva un’autentica sorpresa: la visita della Riserva Naturale Ciciu del Villar  dove si possono osservare i “funghi di pietra”, risultato dell’erosione di un versante della collina.

Favole Lette e Favole Inventate

Esiste una piccola città in Piemonte dove la storia di Pinocchio viene narrata dalle case, si dalle case! Si tratta di Vernante! Al mattino si andrà alla scoperta dei dipinti del famoso burattino mediante un’attività interattiva che avrà come scopo la realizzazione di un libro ispirato alla celeberconduttore: la favola, si effettuerà un percorso nel Parco Naturale dei Ciciu di Villar San Costanzo. Le conformazioni geologiche visibili in questo luogo conferiscono un aspetto magico al bosco in cui si effettua la passeggiata alla ricerca di maghi e di folletti. Durante il percorso verrà narrata una storia a cui i bambini dovranno trovare una conclusione.

La città romana di Libarna ed il Museo di Acqui Terme

La città romana di Libarna (AL) rappresenta una delle realtà archeologiche più importanti del nostro territorio. Raramente si ha la possibilità di entrare in una domus romana, di osservare la struttura molto ben conservata e secoli fa.

Al pomeriggio il percorso prosegue ad Acqui Terme  con la visita del Museo Archeologico e della Bollente.

Da Grande Farò il Paleontologo!

Ecco un’occasione per sperimentare il fascino e le paleontologo. Tra le colline dell’Astigiano si va alla scoperta dei fossili e delle rocce che raccontano la presenza dell’antico mare. La visita al Museo Paleontologico di Asti completa la giornata: sono visibili una ricca collezione di conchiglie fossili ed i resti della famosa balenottera Tersilla, vissuta tre milioni e mezzo di anni fa.

Luni, le Cave di Carrara e Pisa

Luna, colonia romana fondata nel 177 a.C., con le sue aree pubbliche e le sue case private, rappresenta un’occasione per osservare particolari relativi all’edilizia romana e di scendere nei dettagli della vita quotidiana attraverso i reperti del Museo Archeologico allestito nell’area stessa. Da Luni ci si dirige verso Carrara dove in  cava si scoprono i segreti della lavorazione del marmo. Il secondo giorno, l’itinerario si conclude con il percorso attraverso una delle piazze più celebri del nostro paese: Piazza dei Miracoli a Pisa.

Aosta Romana e Pont Saint Martin

La Valle d’Aosta, scrigno di tesori, nasconde alcune strutture antiche, ben conservate ma poco conosciute. Al mattino è prevista  una tappa a Pont Saint Martin dove è custodito uno dei ponti meglio conservati del mondo romano. Si prosegue  per Aosta e la visita all’Arco di Augusto, alla Porta Praetoria, all’area del teatro e Nel pomeriggio si visitano il foro, il criptoportico  e  il  Museo  Archeologico. Inoltre è prevista una sosta all’area archeologica di Donnaz.

La Preistoria in Val di Susa: il Sito di Vaie

Il percorso consente ai ragazzi di osservare uno tra gli insediamenti preistorici più interessanti del nostro territorio. In mattinata si effettua la visita del sito di Vla passeggiata nel bosco. Nel pomeriggio il percorso prosegue con la visita del Museo Laboratorio di Vaie che custodisce numerosi manufatti realizzati dal Centro di Archeologia Sperimentale Torino, indispensabili per cogliere nei dettagli aspetti della vita quotidiana durante la preistoria.  E’ prevista la realizzazione di alcune attività pratiche.

Ravenna, Fabriano e Urbino

Il percorso ha inizio con la visita della città di Ravenna, patrimonio mondiale dell’Unesco per i suoi mosaici. La Chiesa di San Vitale, Sant’Apollinare, il Battistero Neoniano sono tra i maggiori capolavori dell’arte ravennate. Il secondo giorno prevede la visita di Fabriano ed in particolare del Museo della Carta. Questo supporto scrittorio, indispensabile per lo svolgimento delle nostre attività, veniva prodotto in antico con tecniche complesse, utilizzate ancora oggi. Il percorso permette, grazie all’ausilio di illustrazioni, di scoprire i segreti di questo manufatto. La giornata prosegue con la visita alle Grotte di Frasassi, famose non solo per le loro straordinarie concrezioni, ma anche per l’ampiezza delle sale che le costituiscono. Il terzo giorno il percorso si conclude a Urbino, centro medievale che ha mantenuto intatto tutto il suo fascino.

Venezia

La città di Venezia non ha bisogno di grandi  presentazioni, si tratta di un gioiello d’arte, di architettura che tutto il mondo ci invidia.Tre giorni di visita consentono di familiarizzare con questa realtà. Il primo giorno è previsto un  percorso per la città alla scoperta di Piazza S. Marco della basilica, delle calli circostanti, il secondo giorno la visita alle isole della laguna, in particolare a Murano famosa per le sue fabbriche del vetro e il terzo giorno si scende nei dettagli con la visita agli splendidi dipinti di Tintoretto Ponte di Rialto.

Verona, Desenzano e Parco Sigurtà

L’itinerario prevede il primo giorno la visita della città di Verona con l’Arena, la porta Borsari, la Porta dei Leoni e il cortile della casa di Giulietta, mentre il secondo giorno il percorso prosegue presso la Villa Romana di Desenzano sul Garda, famosa per i suoi mosaici e al Parco Giardino Sigurtà, uno dei giardini più straordinari al  mondo.

Valcamonica: alla Scoperta delle Incisioni Rupestri degli Antichi Camuni

Il percorso è dedicato alla scoperta della Valcamonica, uno dei siti più famosi al mondo per la presenza di incisioni rupestri. Il primo giorno è prevista la visita della Riserva Regionale di Ceto, Cimbergo e Paspardo con un laboratorio interattivo presso il Museo.Il secondo giorno si prosegue con la visita del Parco Nazionale di Naquane e dell’area archeologica di Cividate Camuno.

Terre Ballerine e Miniera della Bessa

Certo, stupire i ragazzi oggi non è facile. Tutto è ormai stato sperimentato…..tutto o quasi tutto?L’itinerario che proponiamo consente di effettuare delle esperienze davvero insolite: camminare molleggiando sui morbidi terreni delle “terre ballerine” nei pressi del Lago Sirio, oppure andare alla scoperta di una miniera d’oro sfrdelle case dei cercatori d’oro, sperimentare le tecniche utilizzate per la ricerca del prezioso metallo con un laboratorio. L’area delle Terre ballerine non è accessibile in caso di pioggia.

Toscana tra Arte e Natura

Sono talmente numerose le città d’arte, le aree archeologiche, i percorsi naturalistici in Toscana che percorso che proponiamo offre ai ragazzi la possibilità  di conoscere diversi aspetti di questo territorio: il primo giorno prevede un tour nelle miniere di metalli utilizzate anticamente dagli Etruschi ed un approfondimento relativo ai  metodi di estrazione antichi e moderni dei minerali presenti nella zona, il secondo giorno  si visita Volterra, il Museo Guarnacci che custodisce alcuni reperti unici relativi alla cultura etrusca e San Gimignano. Il terzo giorno  il percorso prosegue al Parco delle Biancane  dove i reno, la temperatura inusuale del suolo e le pozze di fango bollente sono la testimonianza di tante nella zona.

Il lago Maggiore

Il Lago Maggiore rappresenta un luogo ideale per percorsi storici e naturalistici.
Al mattino è prevista una visita dei giardini di Villa Taranto, realizzati in molti anni di lavoro grazie alla passione del capitano Mc Eacharn. 

I Sensi in Gioco
 

Rivolto in particolare ai bambini del primo ciclo delle elementari, l’attività si svolge presso Cascina Bert, struttura situata sulla collina di Torino a pochi minuti dal centro della città.